BIOGRAFIA

Dirigere un’orchestra e scrivere musica è un lavoro d’artigianato: il suono viene plasmato con le proprie mani, seguendo un’idea soggettiva.
Questa è la filosofia di Paolo Paglia, 57 anni: direttore d’orchestra, compositore e musicologo. Un artista che fa della musica l’essenza della sua vita.
Il Maestro ha all’attivo più di 1500 concerti e, durante la sua più che trentennale carriera, si è specializzato in composizione musicale, studio della musica e scrittura di libri musicali.
Nato ad Alba (Cn) nel 1961 ha conseguito il Diploma in Composizione presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino sezione staccata di Cuneo, studiando con i Maestri A. Tappero Merlo e A. Ruo Rui. Ha completato gli studi di direzione d’orchestra con il Maestro Fulvio Vernizzi e il Maestro Maurizio Benini, presso il Conservatorio Statale “G. B. Martini” di Bologna.

Direttore d’orchestra

Il Maestro Paolo Paglia ha diretto le orchestre dei Conservatori di Cuneo e Bologna, “I Giovani Cameristi” di Cuneo, l’Orchestra “Felice Alessandri”, l’Orchestra da Camera “Claudio Monteverdi” di Imperia, l’Orchestra delle Alpi e del Mare, l’Orchestra del Teatro Chiabrera di Savona, l’Orchestra del Festival Boccherini, il Jeune Ensemble Baroque de Provence de Nice, l’Orchestra di Stato della Moldavia,  i Solisti di Leopoli ( Ucraina), l’Orchestra dell’Opera e del Balletto di Costanza ( Romania) e numerose altre formazioni in Italia e all’estero, ottenendo ovunque lusinghieri apprezzamenti di critica e di pubblico.
Il suo repertorio spazia dal Barocco alla musica contemporanea, sia in campo sinfonico che operistico. Ha diretto in prestigiose sale in Italia e all’estero, tra le quali il Teatro Comunale di Bologna, la “Sala Greppi” a Bergamo, il Teatro Comunale di Lugo di Romagna, il Teatro di Carpi, il Teatro Chiabrera di Savona, il Teatro Cavour di Imperia, Il Salone delle feste dell’Hotel Gallia di Milano e la “Borsa Valori” di Milano, il “Piccolo Regio” di Torino, la Castelada de Nice, la sala concerti di Olten e Soloturn ( Ch), la “Salle Europe” a Menton ( Fr), Teatro Filarmonico di Leopoli ( Ucraina), l’ Istituto italiano per la diffusione della cultura italiana a Praga (Rep.Ceca). E’ stato inoltre invitato ad occupare il posto di direttore stabile del Teatro di Kischinev in Moldavia.
Nel 1986, a soli 25 anni, ha diretto le serate finali del Concorso Internazionale G. B. Viotti di Vercelli e pubblicato una guida all’ascolto dell’opera di Igor Stravinskij The Rake’s Progress ( la carriera di un libertino). Tiene regolarmente conferenze inerenti i vari periodi della storia della musica.
Dal 2000 al 2006 ha ricoperto il ruolo di direttore dell’Istituto Musicale “Lodovico Rocca” di Alba dove ha insegnato, per un totale di 24 anni le seguenti materie: Teoria e Solfeggio, Composizione, Armonia, Storia della Musica ed esercitazioni orchestrali.
Al Teatro Sociale di Alba, nel contesto della rassegna “Musica e scuola”, ha avuto in prima esecuzione mondiale “Fantasia Suite” desunta dall’opera di Walt Disney ed elaborata  per piccola orchestra da camera, e “Star Wars” poema per archi, grand’organo, 2 pianoforti, celesta, percussioni e tre voci recitanti, ottenendo un entusiastico apprezzamento di critica pubblico.

Registrazioni musicali

Ha effettuato registrazioni per la Rai Radiotelevisione Italiana (Rai stereo tre) e registrato 11 CD. Il Requiem di Mozart, ripreso dal vivo nel Duomo di Alba, ha ottenuto il riconoscimento della critica al MIDEM di Nice. E’ stato ospite di importanti trasmissioni televisive quali Uno Mattina, TG1 e TG3, “Persone” e “Cronache italiane” oltre che delle televisioni nazionali France 1,Tv Moldavia e la Prima rete ucraina e della Repubblica Ceca. Ha curato, sotto la veste storico-estetica e di ricerca, la sezione “Musica e vino” del museo internazionale di vino di Barolo.

Ha lavorato con…

In qualità di Direttore d’orchestra ha più volte accompagnato solisti di fama internazionale tra i quali Maxence Larrieu, Jean Ferrandis, Mario Ferraris, Giovanni Angeleri, Danilo Rossi, Giuseppe Nova. Enrico Dindo, Guy Touvron, Anna Tifu, Jon Jossan, Ettore Bongiovanni, Enzo Ferraris, Osvaldo Scilla, Letizia Belmondo, Francesco Manara, Giampaolo Pretto, Masha Diatchenko, Mariusz Patyra, Massimo Marin, Roberto Ranfaldi, Alessandro Milani, Fabrizio Pavone, Arianna Donadelli, Sonia Ganassi,Cinzia Ducati, ed altri.
Ha poi effettuato una tournée con “Pierino e il Lupo” di Prokof’ev e la voce recitante di Alessandro Haber, e accompagnato, con l’orchestra d’archi Pressenda, i Modena City Ramblers.